Vendita ex motel Agip, Mangiacavallo: “Persa una grande opportunità per Sciacca”

Al settimo tentativo, dopo sei aste andate deserte, la Terme di Sciacca SPA ha venduto l’ex Motel Agip ad una società di Agrigento. Sfuma così, per il Comune di Sciacca, la possibilità di acquisirlo compensando parte dei crediti vantati con la società in liquidazione. L’amaro commento del deputato regionale Matteo Mangiacavallo.

E’ una grande opportunità persa per Sciacca – dichiara Matteo Mangiacavallo – che denota, semmai ce ne fosse ancora bisogno, una totale assenza di visione dell’attuale amministrazione comunale verso il futuro della nostra città. Nei mesi scorsi si era sparsa la voce di un interessamento del Comune di Sciacca verso questo bene, considerato che il credito vantato nei confronti della società termale in liquidazione rimane superiore al valore attuale, direi quasi irrisorio, col quale è stato ceduto l’ex Motel Agip. Ma di concreto non è stato prodotto nulla e sulla scrivania del commissario liquidatore Carlo Turriciano non è mai arrivato nulla. ”

Ho sempre detto che quei locali rappresentano il biglietto da visita della città di Sciacca – continua il parlamentare saccense – e sarebbero stati il luogo ideale dove creare una sorta di centro direzionale dove trasferire anche gli uffici comunali a servizio ai cittadini, anche al fine di ridurre la portata del traffico veicolare “necessario” verso il centro storico. Invece, questa amministrazione ha scelto di non considerare plausibile questa grande opportunità, lasciando questo bene all’utilizzo di privati che, ce lo auguriamo tutti, possano adesso concorrere a creare strumenti di crescita per la nostra città”.