Valenti carica i racinari: la serie D è alla nostra portata

CANICATTI’. Si inizia a respirare aria di ripresa in casa Canicattì calcio. La voglia di tornare a calcare il green dello stadio “Saraceno” è tanta e per tutti la esprime Federico Valenti. Che torna a parlare della sconfitta con Mazara prima della sospensione del campionato di Eccellenza. “In quella occasione – dice Valenti – abbiamo sciupato l’impossibile. Non siamo riusciti a mettere la palla dentro, ma il calcio è anche questo”. Valenti è il portiere che ha subito meno gol in questo torneo, soltanto due gol subiti. “Abbiamo fatto un bel filotto con cinque vittorie di fila, quattro delle quali senza prendere neanche un gol – spiega ancora. Condivido questo risultato con i miei compagni di reparto. In particolare con i centrali Alessio Ferotti, lo scorso anno al Sant’Agata, e Raimondi, che ha vinto a Paternò, e con gli esterni Di Mercurio e Tedesco”. La concorrenza non manca: “Giochiamo in un girone molto competitivo, ce la giocheremo fino alla fine con il Pro Favara che si è rinforzato molto con gli arrivi di Carioto e Cocuzza, e con la Sancataldese”. Infine un parere sulla discussione in corso per il cambio delle regole che vedrebbero promossa solo la prima classificata. “Per via delle nuove regole, le seconde saranno inserite nella classifica per eventuali ripescaggi. Una situazione – conclude Valenti – di questo tipo rischia chiaramente di demotivare la corsa per play off e play out”.