Sanvito lancia strali: senza pubblico il Casteltermini non scenderà in campo

CASTELTERMINI. “Senza pubblico la mia squadra non scenderà in campo alla ripresa del campionato di Eccellenza”. Il presidente del Casteltermini, Salvino Sanvito, lancia un messaggio chiaro ed inequivocabile alla politica ed al gotha del calcio. “Noi non siamo intenzionati a ripartire se non si aprono gli stadi al pubblico – ribadisce. Siamo già stati penalizzati abbastanza in questo inizio di stagione avendo pagato già per intero la quota di iscrizione al campionato e non avendo ricevuto un centesimo dagli incassi. Il Casteltermini è una società che programma la propria stagione e manda avanti il proprio progetto sportivo anche e soprattutto attraverso gli incassi domenicali provenienti dai tifosi. Una società di un piccolo paese come il nostro si basa su questo e nonostante ciò abbiamo onorato al meglio questo scorcio di campionato che si è fermato a ottobre”. Sanvito parla anche di obiettivi: “Noi abbiamo sempre inseguito la salvezza tranquilla. Come prima esperienza in assoluto in Eccellenza non possiamo pretendere di più. Abbiamo già fatto sforzi enormi per portare avanti la barca da agosto ad oggi senza l’aiuto economico del Governo nazionale. Il calcio dilettantistico – conclude – è allo sbaraglio, abbandonato da tutti i “governanti”.