Tutto pronto per Mediterraria Bio & Excellences 2022

Incontro, formazione, confronto. Mediterraria Bio & Excellences 2022, in programma al MAAS di Catania dal 21 al 23 aprile, si preannuncia come uno spazio di scambio laboratoriale nel quale le professionalità del settore enogastronomico convergeranno in un’esperienza di valorizzazione unica per il Sud Italia. Tre giorni dedicati alle eccellenze e al gusto dove il cibo tornerà al centro del dibattito sociale ed economico per costruire il futuro delle filiere produttive.
Buyer internazionali e nazionali arriveranno in Sicilia per incontrare più di 60 aziende espositrici.
La manifestazione sarà arricchita dall’incontro parallelo Catania ITALBUSINESS dove produttori siciliani selezionati di agrumi, oltre che di vino, olio d’oliva EVO e altre specialità siciliane potranno creare e sviluppare relazioni commerciali a livello internazionale. «Si riparte dalla Sicilia con un messaggio di fiducia per tutto il mondo dellagroalimentare. Le aziende si rimettono in campo per tessere nuove relazioni sui mercati – spiega Giusy Giacone Marketing Mediterraria Bio & Excellences 2022 – fornendo una risposta importante in termini economici e di eccellenza. Il Meridione prende consapevolezza della fortissima attrattiva che esercita a livello internazionale: risorse alimentari e bellezze paesaggistiche significano produzioni di alto profilo e un potenziale enorme sul fronte enoturistico e del turismo esperienziale in senso ampio, una green economy non ancora esplorata che può offrire tanto ai giovani e restituire vitalità ai nostri piccoli centri di provincia».Mediterraria Bio & Excellences 2022 sarà l’occasione per mettere in atto strategie di rete e riscoprire i territori delle regioni dell’area mediterranea.

Si inizierà Giovedì 21 Aprile in Via Passo del Fico SP70/I, alle 10.30 il taglio del nastro: Giusy Giacone e Salvo Peci, organizzatori della manifestazione, inaugureranno i lavori della fiera insieme ad autorità e istituzioni. Dalle 11.00 dibattito aperto dedicato alla grande hôtellerie con Sebastiano Gangemi,Direttore Generale del Grand Hotel Baia Verde di Aci Castello (CT) sul palco insieme al Direttore Operativo della struttura Aldo Valenziano e all’addetto ufficio congressi Giuseppe Sardo. Alle 12.00 è previsto l’intervento di Piero Benigni, Direttore Grand Hotel San Pietro Lindbergh Hotels & Resorts di Taormina, Luca Miuccio chef “Il giardino degli Ulivi” del Grand hotel San Pietro Lindbergh Hotels & Resorts di Taormina e Barnaba Di Cugno Costa, Direttore Operativo di Lindbergh Hotels, Direttore del Modica Beach Resort.

Contemporaneamente è previsto il primo cooking show con la Pastry Vegan Chef Enza Arena e subito dopo un focus su ricerca e alimentazione sana con il Maestro Francesco Favorito organizzato da Pani di Sicilia e condotto da Federica Genovese.

In tutti i giorni di fiera e per ogni degustazione verranno utilizzati solo prodotti compostabili: bicchieri, piatti e tovaglioli firmati da TuSiBio, per un concreto basso impatto ambientale.
Grande spazio ai convegni organizzati dal Comitato Tecnico Scientifico presieduto da Gaetano Mancini. Due i temi previsti per la prima giornata: “Vincoli e opportunità dell’agrivoltaico nei sistemi agroalimentari mediterranei” e “I centri agroalimentari come strumento di valorizzazione dei prodotti nazionali e di nicchia: intermediazione logistica e distributiva”.