Territorio setacciato palmo a palmo: controlli, perquisizioni e multe

Servizio straordinario di controllo del territorio nella zona della Valle del Belice, da parte dei carabinieri della Compagnia di Sciacca. Tale attività si è resa necessaria a seguito di alcuni furti, consumati nei territori dei comuni di Menfi, Santa Margherita di Belice e Montevago. Ed è proprio nella suddetta area geografica della provincia di Agrigento, che decine di militari dell’Arma, con l’impiego contemporaneamente di ben 10 pattuglie, hanno intensificato controlli e perlustrazioni, che hanno interessato anche il territorio di Ribera.

I carabinieri sono stati impegnati anche alla verifica del rispetto delle norme del Codice della Strada da parte degli utenti. Sono state controllate oltre 200 autovetture, e 300 persone. Sono state elevate numerose sanzioni per un importo di oltre 3.000 euro. Le multe hanno riguardato l’uso del cellulare alla guida, il mancato uso delle cinture di sicurezza, l’omessa revisione all’autovettura e, in un caso, la circolazione in assenza di copertura assicurativa, per la quale al proprietario è stata sequestrata la macchina. I risultati ottenuti sono stati soddisfacenti, infatti, grazie alla massiccia attività di prevenzione, durante questa settimana non si sono registrati ulteriori episodi delittuosi.

Lo scopo di questi controlli straordinari è, infatti, quello di attuare un attento monitoraggio dei soggetti, che circolano nel territorio, con la finalità di intercettare la presenza di individui interessanti dal punto di vista operativo. La predetta attività di controllo, verrà ripetuta anche nei prossimi giorni, e interesserà anche il territorio degli altri comuni che ricadono nella giurisdizione della Compagnia carabinieri della città termale.
Antonino Ravanà