Tagliati venti alberi di ulivo. Aperta inchiesta

Dopo Calamonaci dove, nell’arco di una ventina di giorni, sono stati abbattuti decine e decine di alberi di ulivo, anche a Lucca Sicula, ignoti hanno danneggiato un’uliveto, di proprietà di un settantenne, pensionato, del luogo. Tagliati e devastati ben 20 piante di ulivo.

Il raid si è verificato, nelle ore notturne, nelle campagne di contrada “Cannatello”, al confine con il territorio di Palazzo Adriano. E’ stato lo stesso proprietario a fare la scoperta del raid. Quindi ha raggiunto la caserma dei carabinieri del piccolo paese dell’Agrigentino, ed ha formalizzato la denuncia.

I carabinieri hanno avviato le indagini, per risalire agli autori, ed ai motivi di quella, che appare al momento come una chiara intimidazione. Una relazione è stata inviata alla Procura della Repubblica di Sciacca, che sulla vicenda ha aperto un fascicolo, al momento a carico di ignoti, per l’ipotesi di danneggiamento.