Spacciava cocaina in casa, 27enne arrestato dopo inseguimento

Trovato in possesso di diversi grammi di cocaina e una somma in denaro di 37.000 euro. I poliziotti della sezione Volanti della Questura di Agrigento hanno arrestato A.R., ventisettenne, di origini licatesi, pregiudicato, ma residente nella città dei Templi per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza e violenza a Pubblico ufficiale. Tutto quanto mentre gli agenti erano impegnati nella consueta attività di controllo del territorio. Hanno notato un discreto ed insolito via vai di persone, entrare ed uscire poco dopo, da una palazzina di un condominio, al Villaggio Mose.

Insospettiti da questo comportamento, è stata avviata un’immediata e scrupolosa attività di osservazione. Poi è stato deciso di effettuare un’ispezione nell’abitazione del noto pregiudicato, con diversi precedenti specifici per spaccio di sostanze stupefacenti. Alla vista degli uomini in divisa, il ventisettenne ha tentato una rocambolesca fuga, al fine di occultare la droga in suo possesso, venendo tuttavia immediatamente bloccato.

All’interno della sua abitazione rinvenuti diversi grammi di polvere bianca, un bilancino di precisione, e circa 37.000 euro, suddivisi in banconote di differente taglio, e ritenuto il provento dell’attività di smercio di droga. Il licatese, pertanto è stato tratto in arresto, e sottoposto agli arresti domiciliari.