Sold out al Pirandello per Pesce d’aprile: la storia vera di Cesare Bocci è un successo – VIDEO

Sold out al Teatro Pirandello per Pesce d’Aprile, con Cesare Bocci e Tiziana Foschi. Successo straordinario per la replica del venerdì 24 alle 17,30. Uno spettacolo di grande impatto emotivo.

L’attore alla fine dello spettacolo si è intrattenuto a lungo a parlare con il pubblico. “Ogni volta che andiamo in scena con questo spettacolo, ormai due anni, succede qualcosa di particolare, ed anche questa sera è successo”. Fragorosi gli applausi del Pirandello che ha seguito uno spettacolo che racconta una storia vera, tutto ad un fiato.

La storia narra di Daniela Spada, la moglie di Cesare Bocci. Era davvero il primo di aprile. Lei è stata colpita da un ictus, in un momento felice. Aveva da poco partorito la figlia. L’esperienza, la fragilità rivelata all’improvviso, è diventata un libro che ha venduto diecimila copie in meno di un anno. Ed è lei a firmare il testo di questa commedia dolce e amara, insieme al marito e ad una straordinaria Tiziana Foschi, che la impersona in scena ed è grande amica nella vita. Cesare Bocci riporta la vicenda al pubblico con immensa grazia.

Con un pizzico di ironia lo spettacolo ripercorre la riconquista del corpo, della mobilità, dopo un evento di questo tipo, ci presenta un esempio di forza, unione, coraggio, che supera la sfera intima per donarsi agli spettatori e invitare a riflettere, sorridere e commuoversi, e soprattutto rinascere. Pesce d’aprile coinvolge anche la Anffas Onlus- Associazione di Famiglie con persone con disabilità intellettiva e relazionale, Charity Partner del progetto, in sala era presente una delegazione di Favara.