Sequestrati 70mila euro in contanti in un negozio di cinesi

La Guardia di finanza ha sequestrato 70 mila euro in contanti in un negozio di abbigliamento gestito da due cinesi. I due coniugi, titolari della ditta individuale, sono stati indagati per riciclaggio e omessa dichiarazione.

L’attività è scaturita da un controllo effettuato presso l’aeroporto palermitano dalle Fiamme Gialle della Compagnia aeroportuale di Punta Raisi che hanno individuato un cinese, in partenza per Roma, che trasportava valuta per 7 mila euro. Dagli accertamenti eseguiti nell’immediatezza, è emerso che il denaro derivava dall’acquisto di una fornitura di abbigliamento effettuata da connazionali titolari di un’attività commerciale in Palermo.

Nel corso di un controllo fiscale, hanno dunque trovato i 70 mila euro in contanti suddivisi in mazzette, in una busta di plastica riposta in un ripostiglio.