Seap Dalli Cardillo Aragona: ingaggiata Micheletto

La Seap Dalli Cardillo Aragona ha ingaggiato la centrale classe ’98, Maddalena Micheletto. L’atleta arriva dal Volley Parella Torino di Serie B1, formazione con la quale aveva iniziato l’attuale stagione sportiva. Maddalena Micheletto, attesa domani mattina ad Aragona, andrà a completare il reparto delle centrali della squadra di coach Massimo Dagioni e domani pomeriggio sarà a disposizione per la partita casalinga di campionato contro l’Amando Volley Santa Teresa di Riva. Maddalena Micheletto indosserà la maglia numero 17.

Piemontese della provincia di Torino, Maddalena Micheletto, nonostante la sua giovane età (23 anni), ha un curriculum di tutto rispetto per aver disputato da protagonista la scorsa stagione con la formazione della Pallavolo Teatina Chieti, avversaria della Seap Dalli Cardillo Aragona in B1. Prima di approdare in Abruzzo ha giocato, due anni fa, con la Pallavolo Corridonia (MC) in serie B2. Cresciuta pallavolisticamente nel Rivarolo Volley, in Under 16 passa alla Lilliput Settimo per poi fare il salto nella stagione 2015/2016 in B2 al Volley Offanengo, e disputando il campionato Under 18 con la Scuola del Volley Varese, squadra con cui terminerà la stagione in Serie D. L’anno successivo torna nel torinese, al Canavese Volley, con cui gioca il campionato di B2 e nel 2017/2018 il rientro alla base, a Rivarolo, sempre per disputare il campionato di Serie B2. Queste le sue prime parole da neo giocatrice della Seap Dalli Cardillo Aragona: “In meno di una settimana io e la società siamo riusciti a perfezionare l’accordo e domani arriverò ad Aragona, ciò significa che sono entusiasta di far parte di questo progetto.
Cosa mi ha spinto a scegliere la Seap Dalli Cardillo Aragona? Sicuramente le grandi ambizioni del presidente e di tutto lo staff. Sono davvero contenta di poter lavorare e mettermi alla prova in un contesto del genere. Il girone siculo è davvero impegnativo, tutte le squadre sono state costruite per far bene quindi in settimana mi e ci aspetterà un lavoro intenso e nel weekend ci sarà da giocare ogni partita con il coltello tra i denti”.