Scoperto cantiere abusivo: scattano 5 denunce, 2 avevano il reddito di cittadinanza

Senza alcuna autorizzazione stavano realizzando un magazzino agricolo di 60 metri quadrati, in contrada “Centosalme”, a Realmonte. Cinque persone sono state denunciate, alla Procura della Repubblica di Agrigento, per abusivismo edilizio. Si tratta dei committenti e proprietari della struttura,  di 58 e 54 anni, di Siculiana, e tre operai di 53, 50 e 43 anni, tutti siculianesi. Ma due di loro, il 53enne e il 50enne, dovranno rispondere anche di truffa aggravata ai danni dello Stato. E questo perché erano percettori del reddito di cittadinanza.

L’operazione è stata condotta dai carabinieri della Compagnia di Agrigento, coordinati dal capitano Marco La Rovere. E’ scattato un controllo in una proprietà privata, dove erano in corso dei lavori per realizzare un magazzino agricolo. E’ stato scoperto che il cantiere edile non aveva alcuna autorizzazione. I proprietari del fondo sono stati subito denunciati per abusivismo edilizio.

E con loro anche i tre operai, di cui due appunto sono risultati essere beneficiari del reddito di cittadinanza, e dunque dovranno rispondere anche della fattispecie di truffa aggravata. Il cantiere è stato posto sotto sequestro.