San Biagio Platani si prepara al Natale

I commissari prefettizi, che amministrano il Comune sciolto per infiltrazioni mafiose dopo l’arresto dell’ex sindaco Santo Sabella nell’operazione “Montagna”, Antonino Oddo, Santo La Punzina e Maria Leopardi, hanno promosso a favore della cittadinanza una serie di iniziative a forte valenza sociale che si svolgeranno durante le festività religiose di fine anno e dell’Epifania. “L’organizzazioni di tali iniziative – hanno spiegato i commissari che compongono l’organo straordinario che assicura la gestione del Comune di San Biagio – ha coinvolto il personale dipendente dell’ente, grazie ad un contributo dell’Unione dei Comuni “Platani – Magazzolo” in collaborazione con l’associazione “Creatività di un popolo” che ha utilizzato una donazione della banca di credito Cooperativo di San Biagio Platani. Anche l’azienda foreste di Agrigento ha contribuito con la fornitura degli alberi di natale.Ed infine gli scout hanno curato l’installazione di un proprio albero in prossimità del corso principale del paese”. Di forte valenza sociale è stata la decisione di alcuni titolari di supermercati, in particolare: Leone, Palumbo, Di Bennardo e Di Franco di destinare delle ceste natalizie, con generi di prima necessità per i nuclei familiari in difficoltà. I ragazzi delle scuole cittadine, con entusiasmo hanno aderito all’invito del Comune di allestire addobbi natalizi per gli alberi che sono stati sistemati davanti alla chiesa Madre e davanti al Municipio. Il 6 gennaio, giorno dell’Epifania, è prevista una manifestazione presso i locali del Comune, che vedrà la befana offrire ai ragazzi delle scuole cittadine, regali e dolciumi. “Le iniziative realizzate e quelle programmate – concludono i commissari: Oddo, La Punzina e Leopardi – serviranno a riavvicinare le istituzioni cittadine alla popolazione, dopo le vicende che hanno determinato lo scioglimento degli organi elettivi”.

Paolo Picone