Rosalba Cimino: “Bisogna riaprire casa Pirandello”

“Bisogna riaprire casa Pirandello“. Il deputato del Movimento 5 Stelle, Rosalba Cimino, scrive all’Assessore dei Beni Culturali e dell’Identità siciliana Alberto Samonà e al Dirigente Generale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Sergio Alessandra, affinché si riapra la casa di Pirandello ad Agrigento. “A seguito di numerose segnalazioni – scrive Cimino nella nota inviata all’assessore – mi è stata posta all’attenzione la situazione relativa alla mancata riapertura della ‘’Casa Natale di Luigi Pirandello’’, sita in una contrada al confine fra il comune di Agrigento e quello di Porto Empedocle, denominata “Caos”. La struttura regionale in questione risulterebbe chiusa per lavori di restauro e di riallestimento. L’intervento iniziato a gennaio 2021 doveva durare circa tre mesi, ma ad oggi non si hanno notizie certe sullo stato di avanzamento dei lavori che, secondo il Parco Archeologico della Valle dei Templi, sarebbero stati completati a luglio”. Il 22 luglio 2021 sarebbe partita una nota indirizzata alla dirigenza generale dei Beni culturali della Regione siciliana da parte del Parco archeologico, nella quale si chiedevano istruzioni circa la riapertura del sito, dopo che la Soprintendenza aveva comunicato allo stesso Ente la chiusura dei lavori di manutenzione. “Questa nota, però, non avrebbe mai ricevuto nessuna risposta – spiega Cimino – per questo motivo, vista l’importanza culturale dell’opera, dalla grande portata turistica per il territorio agrigentino, abbiamo chiesto all’assessorato regionale lumi sulla riapertura di questo importante sito”.