Rompono i sigilli e rubano l’acqua: cinque denunciati

Hanno manomesso i sigilli dei contatori idrici, per rifornire di acqua le proprie abitazioni, in danno dell’Aica, l’azienda idrica dei Comuni Agrigentini. Cinque persone, fra cui due donne, sono state denunciate alla Procura della Repubblica di Agrigento, per l’ipotesi di reato di furto aggravato.

L’operazione è stata messa a segno dai carabinieri del nucleo Operativo e Radiomobile, e della Stazione di Agrigento, collaborati dal personale di Aica, nel complesso delle case popolari del quartiere di Bonamorone. A finire nei guai sono stati 5 agrigentini che hanno 52, 49, 42, 40 e 37 anni.

Il trentasettenne, è stato anche denunciato per invasione di terreni ed edifici, ha occupato abusivamente un alloggio popolare, senza alcun titolo.