Rompono i sigilli del contatore e rubano l’acqua, denunciati marito e moglie

Hanno rotto i sigilli e realizzato un nuovo allaccio abusivo collegato alla condotta della rete idrica, per alimentare gratis di acqua, la propria abitazione. Sono marito e moglie, lui 44enne operaio, lei 43enne casalinga, entrambi di Porto Empedocle.

Entrambi sono stati denunciati, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento, e adesso devono rispondere dell’accusa di furto aggravato. La scoperta nel corso di un’ispezione dei carabinieri della Stazione di Porto Empedocle.

Teatro del fatto una strada centrale dell’abitato empedoclino. In pratica la coppia non pagava l’acqua, nemmeno dopo l’apposizione dei sigilli sul contatore, grazie al meccanismo realizzato artigianalmente, rifornendosi a piacimento alla condotta idrica.