Recovery Found. I progetti del parco letterario Pirandello per la “Città Teatro Permanente”

Il Parco Letterario “Luigi Pirandello”, presieduto da Bernardo Barone, nella qualità di Ente Regionale Sovracomunale (Associazione tra Comuni) ha trasmesso agli Uffici Regionali e Nazionali dedicati al Recovery Found  due decine di Progetti ed alcuni anche in forma Esecutiva.

L’Ufficio Tecnico del Parco costituito da professionisti Residenti Ingegneri, Architetti, Geometri, Geologi, Agronomi, Botanici, Paesaggisti, Commercialisti, Tecnici del Controllo ambientale,  si è espresso presentando progetti che “fanno parte- viene spiegato-  di un unico pacchetto coerente di investimenti e riforme ad essi correlate intitolato “LA CITTA’ TEATRO.” Nell’ ambito delle cinque misure previste dalla New Generation EU, per un importo previsto di Euro 10.000.000,00 – si distinguono:

Per RIVOLUZIONE VERDE E TRANSIZIONE ECOLOGICA :
PONTE MORANDI (Inverdimento paesaggistico delle strutture del Ponte);
PIAZZA COBAITARI Ristrutturazione Urbanistica di una piazza significativa del Quartiere Arabo “Il Rabato”;
PALAZZO AGUGLIARO (Ricostruzione per ospitare in modo permanente la Biblioteca Museo “Luigi Pirandello”);
PARCO DELL’ADDOLORATA (Risanamento Ambientale e Impiantistico di un Parco Urbano con potenzialità Ricreative, Culturali e Turistiche);
VILLA LA LUMIA (Risanamento Conservativo della Dimora Storica in Contrada Valsania);
IL VALLONE CAOS (Risanamento Paesaggistico, Storico e Ambientale del Vallone Caos);
ORTO BOTANICO (Risanamento ambientale del Giardino Botanico di Via Demetra); CASA GIGLIA (Ricostruzione di una Dimora Storica con punto panoramico per ospitare in modo permanente la Sala Museo “Luigi Pirandello”;

Per INFRASTRUTTURE PER LA MOBILITA’:
IL TRENO LETTERARIO – LA FERROVIA URBANA (ripristino);
I GIARDINI DI PIAZZA LA MALFA (con parcheggio pluripiano a copertura ecologica;
ALLESTIMENTI URBAN GREEN – Interventi di Risanamento sul territorio di alcune aree Urbane degradate.

Per ISTRUZIONE, FORMAZIONE, RICERCA E CULTURA:
SCUOLA DI ANIMAZIONE (Liceo Coreutico ed Universita’ del Teatro nel Mediterraneo).

Per SOCIALE: ANIMAZIONE TERRITORIO (Attività di Animazione Teatrale nelle città di Agrigento e Porto Empedocle);
EMPORIO DELLE EMOZIONI (intervento Paesaggistico e Funzionale del Piazzale Caos);
EMOZIONI A POGGIO META (Recupero Ambientale Paesaggistico e agrosilvo-pastorale con Osservatorio Panoramico e Astronomico);
MUSEO D’ARTE MODERNA (Risanamento Conservativo dell’Antica Masseria “Casa Garlisi” in Località Caos);
MUSEO DELLE TRADIZIONI POPOLARI E DELL’IDENTITA’ (Istituire Scuola di Animazione Teatrale quale fonte di Rigenerazione Culturale ed Inclusione sociale);
LA CITTA’ TEATRO (Allestimenti Teatrali e Impianti Audio-Ligth – AGRIGENTO);
LA CITTA’ TEATRO (Allestimenti Teatrali e Impianti Audio-Ligth – PORTO EMPEDOCLE);
LA CITTA’ TEATRO (Allestimenti Teatrali e Impianti Audio-Ligth – (I PAESI E LE PERIFERIE).

Per POLITICHE E RIFORME DI SUPPORTO AL PIANO
Dallo Stato Autoritativo allo Stato Promotore (Azioni di Formazione)

“Come sempre, proseguendo nella sua costante azione di vigoroso impulso- conclude Barone- il gruppo di progettazione del Parco Letterario, con questa iniziativa, vuole contribuire al miglioramento degli aspetti socio-economici e culturali-turistici del nostro Territorio.”