Ravanusa, Amministrazione comunale e Rar contro gli incivili

RAVANUSA. Pugno duro del Comune di Ravanusa contro gli “incivili” che abbandonano rifiuti per le strade. E’ stato effettuato un controllo, da parte del personale della Rar srl (Ravanusa, ambiente e risorse) presieduta da Giovanni Montana, che si occupa della gestione del servizio, dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Carmelo D’Angelo e del corpo dei vigili urbani, coordinati dal comandante Renato Raia, volto, appunto, alla verifica della corretta effettuazione della raccolta differenziata ed a sanzionare i cittadini che continuano ad effettuare abbandoni dei rifiuti.

Si è ripetutamente evidenziato che la raccolta differenziata è un obbligo di legge e che va effettuata correttamente al fine di non vanificare quanto civilmente fatto da tutti i cittadini.

“La raccolta differenziata dei Rifiuti Solidi Urbani – spiegano in una nota congiunta: il direttore generale della Rar, Francesco Lazzaro, il presidente Giovanni Montana, il vice sindaco Gaetano Carmina ed il sindaco Carmelo D’Angelo – deve essere fatta in maniera omogenea per tipologia di rifiuto come previsto nel calendario settimanale. Considerato che una piccola parte di cittadini di Ravanusa si ostinano al non rispetto delle regole di civile convivenza, come preannunciato, non resta altro da fare che procedere in maniera massiva ai controlli ed alle sanzioni pecuniarie per i trasgressori delle regole. Abbiamo proceduto ad un minuzioso controllo elevando svariate multe ai trasgressori ma, appare opportuno evidenziare che i trasgressori risultano sempre di meno”.

Inizialmente è stata seguita una linea soft senza sanzionare, in quanto si poteva trattare di distrazione ovvero di errore, sono stati posti gli adesivi con la scritta “Rifiuto non ritirabile”, ma “trascorso il tempo di “adattamento” alle nuove modalità, – dicono amministratori e tecnici – purtroppo, siamo costretti ad avviare il regime sanzionatorio.  E’ trascorso più di un anno dall’avvio della raccolta differenziata porta a porta a Ravanusa e si può considerare che il tempo di adattamento ed adeguamento alle nuove abitudini sia abbondantemente esaurito.

In autunno la Rar srl di concerto con la amministrazione comunale provvederà a dettagliare ulteriormente la raccolta differenziata a Ravanusa, per cui non potranno essere tollerati comportamenti lesivi nella gestione del sistema da parte di una minoranza di cittadini.