Presentazione rivista Sicilia – l’isola del tesoro

Sicilia -l’Isola del tesoro”, è il titolo della rivista che verrà presentata venerdì 1 febbraio, alle ore 10,30, nell’Aula Consiliare “Luigi Giglia” del Libero Consorzio Comunale di Agrigento (ex Provincia regionale).

Alla manifestazione, che darà particolare risalto ai beni archeologici, monumentali e paesaggistici della provincia di Agrigento, interverranno il commissario straordinario del Libero Consorzio, dott. Girolamo Alberto Di Pisa, l’assessore regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, on. Sebastiano Tusa ed il responsabile dell’Osservatorio politica turistica mediterranea, dott. Agostino Porretto.

Al termine della presentazione sarà inaugurata nella “Galleria espositiva della Scala Reale” la personale di pittura del maestro Antonello Blandi dal titolo “Sicilia colorata”

La rivista, ricordiamo, si è avvalsa in questi anni della collaborazione di autorevoli personaggi quali: Claudio Baglioni, Andrea Camilleri, Maria Grazia Cucinotta, Catena Fiorello, Antonio Zichichi, Luca Zingaretti, Gianni Zonin. l’attenzione degli articoli è focalizzata soprattutto sulla Sicilia, sintesi paradigmatica di una storia che ha visto sovrapporsi popoli, tradizioni e linguaggi diversi, la rivista introduce ad uno spazio geo-culturale più ampio, e cioè quello del Mare Nostrum.

La rivista è trimestrale, bilingue italiano/inglese ed ha una tiratura, attuale di 20.000 copie

L’ Osservatorio della Politica Turistica Mediterranea è un’associazione che opera nei campi della ricerca, dell’editoria e della formazione con l’obiettivo di favorire l’interscambio di esperienze tra le realtà sociali, culturali ed economiche del Mezzogiorno d’Italia e dell’area del Mediterraneo per arricchire le competenze degli operatori locali dello sviluppo. L’associazione opera nei settori della cultura e del turismo, con un’attenzione particolare ai temi della sostenibilità ambientale e dello sviluppo locale.

Antonello Blandi di professione grafico pubblicitario, inizia a comporre le proprie opere, che inneggiano al puro ottimismo e all’esaltazione della cromaticità del Sud, arredando le esposizioni della Regione Siciliana negli Stati Uniti e in Italia, in occasione di vari eventi a partire dal 1995. Scopre questa nuova “professione” di pittore, dopo il notevole gradimento ricevuto nei vari expo e contribuendo allo sviluppo di una nuova “visione” della Sicilia, dove tutto è all’insegna della solarità e della forte cromaticità. Le opere sono legate indissolubilmente alla stessa professione dell’autore, che fa della grafica l’elemento portante di tutte le sue realizzazioni, diventando esse stesse, produzioni editoriali e scenografiche per gli allestimenti dei vari eventi. Oggi questi dipinti sono diventati splendidi foulard in seta, prodotti presso le seterie di Como, con procedimenti artigianali che, esaltando la manodopera esclusivamente Made in Italy, sono realizzati in tiratura limitata e numerata.