Porto Empedocle, si aggravano le condizioni della sedicenne

Si sono aggravate le condizioni di salute della  ragazza di 16 anni coinvolta in un  incidente stradale alquanto grave avvenuto lunedì sera nelle immediate vicinanze della centrale Enel di Porto Empedocle, nella zona «Cannelle».

Dopo l’impatto la ragazza era stata medicata e curata dal personale sanitario dell’ospedale San Giovanni Di Dio. Ma i medici del nosocomio agrigentino, dopo aver valutato il quadro clinico, hanno disposto il trasferimento in elisoccorso a Villa Sofia di Palermo, ospedale più attrezzato di quello che sorge in contrada Consolida.  Le condizioni della giovanissima sono critiche e disperate. La ragazzina viaggiava a bordo di un ciclomotore insieme ad una sua coetanea (rimasta ferita pure lei) quando per cause in corso di accertamento si è scontrata con una Fiat Tipo. L’altra ragazza è rimasta quasi illesa. Immediati i soccorsi con  gli agenti del Commissariato di Polizia e le ambulanze del 118. La sedicenne è stata subito trasportata in ospedale dove i medici, vista la situazione difficile, hanno immediatamente sottoposta a rianimazione. Sul posto hanno operato gli agenti del commissariato Frontiera per cercare di ricostruire la dinamica dell’incidente. Il luogo in cui si è verificato lo scontro è molto trafficato anche in questo periodo estivo. Erano le 22.30 quando si è registrato lo scontro e molte persone sono rimaste bloccate nel traffico che ha risentito della chiusura della strada per permettere ai soccorritori, prima, di intervenire per trasportare le ragazze ferite in ospedale e poi le forze dell’ordine impegnate nei rilievi utili alla ricostruzione della dinamica dell’incidente. Intanto restano gravi le condizioni di salute del sessantaseienne di Agrigento, residente nel quartiere di Giardina Gallotti, rimasto gravemente ferito a seguito di un incidente stradale che si è verificato sabato scorso lungo la strada statale 115, all’altezza di Porto Empedocle. L’anziano era alla guida del suo trattore che trasportava grano. Per cause che sono ancora in corso di ricostruzione, da parte della polizia Stradale di Agrigento – coordinata dal vice questore Andrea Morreale – si è verificato l’incidente fra il trattore e una Fiat Punto, guidata da un agrigentino di 26 anni.  L’impatto è stato violentissimo. Ad avere la peggio è stato il sessantaseienne che ha riportato un grave trauma cranico. Il mezzo agricolo si è, di fatto, appoggiato su una fiancata. Sul posto, scattato l’allarme, si sono immediatamente precipitati i poliziotti della Stradale, i vigili del fuoco del comando provinciale di Villaseta e le ambulanze del 118. L’anziano è stato trasferito al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio” da dove i medici, dopo averlo sottoposto ai primi accertamenti sanitari, hanno disposto l’immediato spostamento in una struttura meglio attrezzata: il “Civico” di Palermo.  I medici di Agrigento hanno mantenuto riservata la prognosi sulla vita.  L’uomo è stato sottoposto ad una serie di accertamenti clinici ed a cure del caso per cercare di rimuovere una emorragia interna ed alcune fratture. I sanitari stanno operando con la massima precauzione per poterlo salvare. Ma il quadro clinico si presenta molto grave.