Porti, MareAmico: «Rocco Forte punti su quello di Siculiana»

«Rocco Forte vuole investire in un porto? Ditegli che il porto di Sicu- liana è perfetto per il suo resort, in- vesta lì». È quanto afferma Claudio Lombardo, il responsabile provinciale di Mareamico Agrigento. Tutto è nato dalle dichiarazioni rese la settimana scorsa a Sciacca dal magnate del turismo che ha indicato nella riapertura delle terme e nella realizzazione di un porto turistico i due elementi cardine per il rilancio del territorio. Lombardo ha chiesto al sindaco di Siculiana di contattare Rocco Forte «per far notare che a Siculiana, in una zona molto vicina a Torre Salsa ed al re- sort, c’è un porto, che nel passato era stato all’attenzione anche di Invitalia. Sarebbe una buona idea – aggiunge Claudio Lombardo – che io ho già proposto al sindaco di Siculiana».

E Peppe Zambito, sindaco di Siculiana, proprio in queste ore ha fatto il punto sulla vicenda. «La riqualificazione del porto di Siculiana Marina – dice il sindaco – è uno degli obiettivi qualificanti della mia amministrazione. In atto stiamo completando l’iter per un primo intervento che consentirà la realizzazione di una prima banchina. Il tecnico incaricato sta già definendo un progetto complessivo per un utilizzo che da un lato salvaguardi i pochi pescatori rimasti e dall’altro diventi punto di riferimento di diportisti. Considerando l’importanza dell’opera e i costi elevati non disdegniamo di aprire forme collaborazione con i privati, naturalmente salvaguardando – conclude Zambito – il ruolo del comune di Siculiana, la sua storia e la sua identità marinara».

In quell’incontro sul turismo Rocco Forte ha parlato anche del suo progetto di realizzare altre vil- le nel resort e riferito dati incorag- gianti sulla stagione che si sta av- viando. Al momento sono 25 le ville di lusso indipendenti realizzate nel resort nell’ambito di un accordo di programma quadro pubblico-privato con Invitalia e con il Comune di Sciacca. «Abbiamo le autorizzazioni e sono state approvate le varianti urbanistiche per realizzarne un’altra quarantina – ha detto Rocco Forte – su 50 ettari di aree verdi, abbiamo ri- scontrato un grande interesse e molte residenze sono già state vendute».

Il magnate italo-inglese ha dato notizie confortanti sul turismo e dunque sui flussi che arriveranno anche a Sciacca. «La gente vuole viaggiare, e dopo due anni di pandemia – dice – le prospettive per il nostro turismo sono ottime: prevediamo un numero di ospiti record, in arrivo in particolare dagli Stati Uniti d’America». (GDS)