Ponte Morandi: un susseguirsi di date non rispettate

Quando tornerà percorribile il viadotto Morandi? Se lo chiedono tanti agrigentini che da quattro anni attendono che le promesse di una rapida riapertura vengano mantenute ed esattamente un anno fa il deputato nazionale , Michele Sodano, lo aveva chiesto con un’interrogazione al ministero delle infrastrutture. Sodano ha chiesto “quali iniziative di competenza intenda assumere, anche tramite Anas, affinché possano sbloccarsi i lavori di ristrutturazione del Ponte Morandi di Agrigento così da ripristinare la viabilità sul tratto interessato dal Viadotto”.  Il ministero ha risposto con date che, evidentemente, non sono state rispettate: “I lavori di risanamento dei piloni ammalorati del viadotto Akragas I – si legge nella risposta – sono stati avviati il 16 giugno 2020 e l’ultimazione è prevista per gennaio 2021. Per quanto riguarda l’Akragas II, sono in corso lavori su tutte le pile e l’ultimazione è prevista per febbraio 2021”.

Adesso c’è un nuovo termine di consegna: entro il 2021 ma con una riapertura  al traffico leggero.