Polizia stradale, denunciati 4 ubriachi alla guida. Ritirate 23 patenti

Nel corso del mese di dicembre, questi i risultati ottenuti dal personale della polizia Stradale di Agrigento. Sono già 4 i conducenti di veicoli trovati positivi all’alcoltest, denunciati per il reato di guida in stato di ebbrezza alcolica, ed un conducente denunciato per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Elevate 139 infrazioni per mancato uso delle cinture di sicurezza, e 12 per uso scorretto del cellulare alla guida; 41 quelle per eccesso di velocità; sono state ritirate 23 patenti di guida e 26 carte di circolazione; decurtati ben 1159 punti.
NATALE E CAPODANNO. Nell’ambito del piano di potenziamento dei servizi di vigilanza disposti dal questore di Agrigento Rosa Maria Iraci, ed in conformità alle direttive impartite dal Compartimento Polizia Stradale “Sicilia Occidentale” di Palermo, in occasione delle prossime festività natalizie e di fine anno, sono stati potenziati al massimo i servizi di vigilanza stradale, su tutte le strade statali e provinciali di Agrigento, con particolare riguardo alla SS 640 (Caltanissetta – Porto Empedocle), alla SS 115, che attraversa longitudinalmente il territorio della provincia da Menfi a Licata, la SS 189 (Agrigento – Palermo), nella previsione di un considerevole aumento del traffico veicolare.  

L’attività delle pattuglie sarà caratterizzata, come di consueto, dalla presenza costante sulle strade della Provincia allo scopo di prevenire qualsivoglia illecito e, soprattutto, a garantire una più efficace e premurosa assistenza agli utenti, comunque in difficoltà. Il collegamento fra il Centro Operativo Compartimentale e le pattuglie farà fronte alle  richieste di soccorsi sanitari e meccanici, che si dovessero rendere necessari in caso di infortuni automobilistici o condizioni meteo avverse.
Verranno impiegate tutte le apparecchiature speciali quali Autovelox, Telelaser (per il contrasto alla velocità eccessiva), Etilometro (per il controllo del tasso alcolemico dei conducenti), al fine di reprimere le infrazioni alle norme di comportamento che, come è noto, assumono un più alto grado di pericolosità.  

Le stesse apparecchiature speciali (in particolare precursori ed etilometro) saranno utilizzate in particolari servizi già predisposti in prossimità di locali notturni e delle discoteche, soprattutto nelle notti prefestive e festive, per ottenere una efficace attività di controllo allo scopo di prevenire il tristemente noto fenomeno delle c.d. “stragi del sabato sera”.
Giova ricordare, in materia di guida in stato di ebbrezza alcolica o di alterazione psicofisica per uso di sostanze stupefacenti, l’impianto sanzionatorio del Codice della Strada. per i neo patentati (nei primi tre anni dal conseguimento della patente o sotto il 21° anno di età ) e per i conducenti professionali di veicoli commerciali (trasporto cose e persone). Queste categorie non possono guidare dopo aver assunto bevande alcoliche, prescindendo dal tasso alcolemico che deve essere quindi pari a zero.   

“Appare doveroso, rinnovare ancora una volta l’invito alla massima  prudenza, ed in particolare al rispetto dei limiti di velocità, che in ogni caso va adeguata alle contingenti condizioni della strada, di quelle atmosferiche  e del traffico; ad indossare la cintura di sicurezza e, per i veicoli a due ruote il casco; a non distrarsi attraverso l’utilizzo di apparecchi telefonici; a non assumere nessuna sostanza (alcool, droghe, farmaci,…) che pregiudichino lo stato psico-fisico durante la guida”.