Demolito il vecchio bunker, riaperta la strada per Fondacazzo

Il vecchio bunker della seconda guerra mondiale, che rischiava di crollare, è stato demolito. E la strada provinciale 1,in contrada “Fondacazzo” è stata già riaperta alla circolazione. L’importante arteria cittadina, che collega Agrigento con Villaseta e Monserrato, e la strada statale 115 per Porto Empedocle, è rimasta chiusa solo due giorni. Un tempo brevissimo, rispetto alle due settimane di chiusura, annunciate prima dell’inizio dei lavori. Questa mattina ripristinata la sicurezza il Libero Consorzio comunale ha ripristinato il tracciato.

La demolizione del bunker dopo il via libera della Sovrintendenza ai Beni culturali, che aveva dato parere favorevole. L’intervento è stato eseguito dall’undicesimo reparto Infrastrutture dell’Esercito. Un abbattimento inevitabile, infatti, nelle settimane scorse, anche a causa delle infiltrazioni dell’acqua piovana, erano stati rilevati segnali di sfaldamento alla base del bunker, che sovrasta la sede stradale.

I controlli avevano consentito di verificare una grave situazione di instabilità della struttura, con fenomeni di erosione del terreno di fondazione.
Trattandosi di un bene di rilevanza storica è stato necessario interessare anche la Soprintendenza ai Beni culturali ed ambientali.