PlayOff, ad Agrigento cresce l’attesa per la zona biancoazzurra

Sicilia bianca? Ad Agrigento cresce l’attesa per la zona biancoazzurra. Quella chepotrebbe entrare in vigore già questa sera se l’ultima sirena della gara-4 in programma oggi alle 18 al PalaMoncada tra Fortitudo e Chiusi dovesse portare in dote a squadra e provincia il ritorno in A2. Un traguardo ancora in dubbio e in vista del quale, anche per scaramanzia, il popolo biancazzurro non ha progettato festeggiamenti, ma, inutile nasconderlo, l’entusiasmo è tanto, i biglietti infatti, già sabato mattina sono andati esauriti in poco meno di 5 ore con la formula del click day. La Fortitudo Agrigento, nella persona del presidente Gabriele Moncada, ha voluto ringraziare i 500 tifosi che hanno preso d’assalto il portale dedicato alla prenotazione dei tagliandi utili ad assistere alla finale play off. Ovviamente c’è da rispettare il distanziamento, ed in tanti sono rimasti senza biglietto e seguiranno la sfida in tv, perchè alla nazionale impegnata in contemporanea contro il Galles, hanno preferito assistere a gara 4 della finale.
Coach Michele Catalani intanto ha riavvolto il nastro di gara 3 per pianificare la partita di questo pomeriggio.
“Abbiamo faticato tanto all’inizio – ha detto il tecnico della Fortitudo – ma nella seconda parte della sfida siamo stati quelli che in tutta la stagione sono stati capaci di strappare vittorie importanti. Sappiamo – ha aggiunto – di non aver vinto niente, ma è importante avere la possibilità di giocare un match point in casa”. Attenzione però agli avversari che hanno nelle loro bocche di fuoco percentuali al tiro da tre importanti. “Adesso – dice Catalani – le due squadre si conoscono bene, per vincere dobbiamo essere perfetti. Entrambe le formazioni tireranno fuori tutto quello che hanno, per noi sarà determinante l’apporto del pubblico. La spinta dei tifosi nei momenti topici di gara 3 è stata importante, abbiamo speso tante energie in questa stagione, dobbiamo sopperire con il cuore e con il loro sostegno. Ringrazio il pubblico per l’apporto che ci ha dato e che ci darà questa sera”. Analizzando ancora gara tre, va detto che con una prova di carattere e di grande energia la Fortitudo Agrigento ha conquistato un’importante vittoria contro la San Giobbe Chiusi al termine di una vera e propria battaglia. Al PalaMoncada finisce 74-64 per i biancazzurri, che hanno saputo restare sempre nel match anche dopo due quarti complicati, sfoderando un secondo tempo straordinario con 42 punti segnati. Agrigento si porta – così – avanti 2-1 nella serie in attesa di gara–4, in programma questa sera. Eventuale gara 5 si giocherà in Toscana.