Piscina di Villaseta, il terreno “passa” al comune

Il terreno in cui si trova la piscina comunale di Villaseta “passa” dal demanio al comune di Agrigento. Il sindaco, Francesco Miccichè, ha firmato  l’ordinanza che dispone la trascrizione a favore del comun del terreno dove è stata costruita la struttura , oggi chiusa per il mancato funzionamento della caldaia. Una vicenda che era emersa nei mesi scorsi in Consiglio comunale per bocca dell’assessore allo Sport, Costantino Ciulla. Questo in forza di una legge risalente al 1966 che ha richiesto la voltura del terreno su cui è posto. C’è di più: la piscina sulla carta non esiste perchè mai accatastata, oltre che costruita su terreni che non sono nemmeno comunali. L’adempimento firmato dal primo cittadino è propedeutico al fine di accatastare l’immobile e sostituire la caldaia non funzionante con un nuovo impianto. “Per fare ciò è indispensabile che l’immobile sia registrato al catasto dei fabbricati- commenta l’assessore allo sport, Costantino Ciulla-.A breve restituiremo finalmente la piscina, che tanto manca, agli sportivi e a tutti coloro che ne fanno uso anche terapeutico.”