Farmacie e ASP rinnovano l’accordo per la prenotazione di visite ed il pagamento dei ticket

Le farmacie aderenti dell’agrigentino continueranno ad offrire lo sportello Cup, ovvero la possibilità di prenotare visite specialistiche ed esami senza a recarsi personalmente nella struttura sanitaria e senza passare minuti e minuti al telefono in attesa che risponda un centralinista sovraffollato di chiamate. Il commissario straordinario dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento, Mario Zappia, ed il presidente di ATIFAR Federfarma, Pietro Amorelli, hanno sottoscritto il rinnovo del protocollo d’intesa che permette ai cittadini di prenotare le visite e gli esami specialistici ed effettuare il relativo pagamento dei ticket in tutte le farmacie aderenti. L’accordo, valido sino al prossimo mese di maggio, permette così di continuare  ad incrementare la gamma dei canali attualmente in uso per le prenotazioni facilitando ulteriormente le procedure per l’utenza. Le farmacie potranno effettuare le prenotazioni per le prestazioni da erogare sia nelle strutture ospedaliere e territoriali ASP che negli specialisti accreditati esterni e contrattualizzati. Al termine della procedura, ancora in farmacia, l’assistito potrà continuare ad avere l’opportunità di pagare l’eventuale ticket ricevendo una fattura in nome e per conto dell’ASP di Agrigento. Obiettivo di una sanità moderna ed efficiente – ha dichiarato il commissario Zappia – è quello di stare sempre dalla parte del cittadino e vicino ai suoi bisogni. In questo senso abbiamo voluto rinnovare l’accordo con ATIFAR Federfarma per ampliare le possibilità di scelta degli strumenti di prenotazione e pagamento delle visite specialistiche da parte degli assistiti e migliorare contestualmente la flessibilità e la comodità delle procedure”. Il valore della convergenza d’intenti e della sinergia fra le parti viene ribadito dal presidente di ATIFAR – Federfarma, Pietro Amorelli: “nel comune intento di offrire maggiori e qualificati servizi sul territorio – ha commentato Amorelli – abbiamo rinnovato il protocollo d’intesa, consapevoli del nostro ruolo di capillare interfaccia tra i cittadini e il SSN. Su questi temi la forte intesa con l’attuale dirigenza ASP non può che migliorare sempre più il comfort sanitario dell’utenza agrigentina ”