Petrusa, polizia penitenziaria in stato di agitazione

“Un solo agente di polizia penitenziaria deve vigilare su 60 detenuti. Gli addetti alla vigilanza dei reparti e quelli di vigilanza sul muro di cinta conosciute come ‘sentinelle’ costretti a soggiornare in ambienti insalubri, privi talvolta di corrente elettrica e servizi igienici a norma”. La polizia penitenziaria in servizio alla casa circondariale Di Lorenzo di Agrigento è – secondo quanto annunciano le sigle sindacali della Cisl Fns e del Sappe – in stato di agitazione e lunedì prossimo, dalle 17 alle 19,30, terranno un sit-in di protesta dinanzi alla Prefettura.