Quando la capra girgentana aiuta a fare impresa

Venerdì 30 novembre alle ore 17.30 si terrà il secondo incontro sui talenti agrigentini che hanno preferito rimanere nel proprio territorio per realizzarvi i loro progetti.  L’iniziativa è promossa dall’associazione EPEA sul tema “NO all’emigrazione”. L’evento si svolgerà presso la sede del distretto turistico Valle dei Templi, al viale della Vittoria 309, ad Agrigento.Le capre girgentane salvano dall’emigrazione ? certamente si, racconterà Valeria Casuccio, agrigentina, oggi giovane mamma di tre maschietti che 9 anni fa, la quale, insieme al marito, Giuseppe Scozzari, ha scommesso sull’allevamento e la tutela di questa razza autoctona della nostra provincia;  oggi  presidio Slow Food, protetto per il latte dalle incredibili e uniche proprietà.Valeria esporrà la sua storia, nata solo dalla passione per un simbolo antichissimo della nostra tradizione. Ci parlerà del mito greco da cui nasce, del suo lavoro e delle fasi di produzione dei vari tipi di formaggio, ci mostrerà foto e oggetti del suo laboratorio. Valeria e il marito sono soci fondatori dell’Associazione Capra Girgentana, che riunisce 8 allevatori della provincia, tra  cui 4 giovani. Grazie a loro  l’allevamento di capre girgentane è cresciuto in pochi anni: da 450 capi a 1500.Nella serata di Venerdì, dopo l’incontro, Valeria e suo marito saranno lieti di offrire una piccola degustazione.