Nissa Akragas 0 – 1: Barrera all’ultimo secondo regala la vittoria ai biancoazzurri

Vittoria sofferta ma alla fine meritata per l’Akragas che sbanca il “Tomaselli” di Caltanissetta superando una battagliera Nissa con una rete di testa di Juan Manuel Barrera all’ultimo respiro. Tre punti importanti e fondamentali che consentono ai biancoazzurri di rimanere in testa al campionato.

Al pronti via, sono i padroni di casa ad avere la prima e unica occasione della partita con Esposito che da posizione centrale in area di rigore calcia di piatto ma non inquadra la porta.
Poi regna l’equilibrio con l’Akragas che ci prova ma con poca fortuna. Soltanto nel finale di primo tempo l’Akragas ha due clamorose occasioni per passare in vantaggio con Lo Cascio e Neri: il portiere D’Amico compie due miracoli e salva la Nissa.
Nel secondo tempo le due squadre continuano ad affrontarsi a viso aperto. Non ci sono particolari occasioni da rete, ma il punteggio di parità rimane in bilico. L’Akragas aumenta il forcing e Semenzin si procura un calcio di rigore per un fallo di mano del difensore Fragapane. Dal dischetto Garufo colpisce clamorosamente la traversa. La capolista non si disumisce e nell’ultimo dei cinque minuti di recupero riesce a spaccare la partita e conquistare l’intera posta in palio: Dalloro batte un lungo fallo laterale, testa di Barrera e pallone in fondo al sacco. Poi esplode la festa biancoazzurra.