Morte di bimbo in ospedale, due medici a giudizio

Il pubblico ministero Gloria Andreoli ha disposto la citazione diretta davanti al giudice del Tribunale di Agrigento, Agata Anna Genna, per due medici dell’ospedale “San Giacomo d’Altopasso” di Licata, ritenuti responsabili di lesioni personali colpose aggravate. Si tratta del ginecologo Mario Marcello Pira, e del sanitario del pronto soccorso Michele Cannarozzo.

I due, nel giugno del 2019, in due distinti accessi al pronto soccorso, avrebbero sottovalutato alcuni sintomi di una donna, e avrebbero provocato la morte di un feto nel grembo della madre, alla trentacinquesima settimana di gestazione, e di avere reso sterile la paziente.

Alla prima udienza del processo i genitori, gli zii e i nonni del piccolo, si sono costituiti parte civile, con l’assistenza degli avvocati Gianfranco Pilato e Giuseppe Sorriso. I due medici sono difesi dagli avvocati Luigi Ciotta e Salvatore Manganello.