Mondo forex: ecco le coppie di valute da tenere d’occhio nel 2023

Quello dei cambi è il mercato finanziario più grande in assoluto sia in termini di volumi scambiati che in termini di operatori attivi. L’indagine triennale condotta dalla BRI, ovvero la Banca dei regolamenti internazionali, conferma l’ulteriore crescita delle contrattazioni sul forex, dove sono stati raggiunti scambi fino a 7.500 miliardi di dollari in un giorno. Il dato supera del 14% il valore massimo registrato nel triennio precedente!

Il mercato valutario però si distingue anche per l’elevatissimo grado di volatilità. Fino a poco tempo fa il dollaro mostrava la sua forza nei confronti di tutte le altre principali valute, ma poi ha registrato il peggior calo in due giorni degli ultimi tredici anni. La diffusione degli ultimi dati sull’inflazione USA (finalmente migliori delle aspettative) ha spinto molti investitori ad abbandonare il biglietto verde e spostarsi verso asset più rischiosi. Ma per il 2023 cosa dobbiamo aspettarci sul forex?

Come avvicinarsi al mondo forex

 

Come abbiamo visto, le cose nel mondo forex possono cambiare molto rapidamente. Per questo è impossibile pensare di poter investire sul mercato valutario senza avere una buona preparazione e senza tenersi costantemente aggiornati. Per fortuna oggi non è affatto difficile trovare online delle risorse di ottima qualità, in grado di fornire tutte le informazioni necessarie per muoversi nel modo giusto sui mercati valutari.

Un aiuto in tal senso arriva dall’introduzione al forex trading disponibile sul sito corsoforextrading.net, punto di riferimento nell’ambito formazione finanziaria dove trovare guide e approfondimenti sempre aggiornati. L’obiettivo dell’investitore è quello di speculare sulle oscillazioni dei cambi tra coppie di valute: i rapporti tra due monete sono in continua evoluzione e possono essere influenzati da diversi fattori ed il trader deve cercare di capire come si muoveranno per fare le giuste previsioni e cercare di ottenere un profitto.

La centralità del dollaro statunitense

 

Il dollaro americano è il protagonista principale del mercato valutario: è così fin dal secondo dopoguerra e la sua posizione dominante è stata confermata anche con l’avvio delle negoziazioni sul forex. Non è un caso che in questo periodo di grande difficoltà nell’area euro, la moneta unica abbia perso terreno nei confronti del biglietto verde, che ancora una volta si è dimostrata come la valuta rifugio per eccellenza.

Ed è per questo che anche nel 2023 bisognerà seguire con attenzione le coppie che coinvolgono il dollaro statunitense. Ovviamente in cima alla lista non può che esserci il cambio EUR/USD, che riguarda le monete più utilizzate in assoluto negli scambi internazionali. Di solito il rapporto tra due valute che hanno volumi di scambio elevati non è particolarmente volatile, ma in contesti eccezionali come quello attuale le oscillazioni sono più numerose ed evidenti.

Le coppie di valute da seguire con attenzione del 2023

 

Altra coppia fondamentale del mondo forex è GBP/USD. La sterlina britannica nei giorni scorsi è riuscita a recuperare qualcosa nei confronti del biglietto verde, ma l’andamento del cambio potrà essere fortemente condizionato dalle prossime mosse della Fed, che potrebbe anche allentare la sua politica monetaria. Occhi puntati anche su USD/CHF: il rapporto tra dollaro e franco svizzero ormai da diversi anni si è stabilizzato poco oltre la parità, con oscillazioni piccole ma frequenti.

Il dollaro è coinvolta in tutte le cosiddette coppie majors, USD/JPY, USD/CAD, AUD/USD, NZD/USD, ma meritano di essere considerate anche le cosiddette coppie minors: EUR/GBP, GBP/JPY sono le più seguite. Cresce l’interesse anche nei confronti delle cosiddette coppie esotiche, ovvero quelle che coinvolgono una valuta principale (ad eccezione del dollaro) e la valuta di un paese con un’economia in via di sviluppo. Si tratta della scelta più complessa, ma anche quella che in ottica di medio/lungo periodo può dar luogo a maggiori movimenti.