“Ricordando Pier Paolo Pasolini ed Enrico Berlinguer”

“Ricordando Pier Paolo Pasolini ed Enrico Berlinguer” è il titolo di un’interessante mostra d’arte, con dipinti e disegni di Silvio Benedetto e Silvia Lotti, che verrà inaugurata alle 17,30 di domani, sabato 19 novembre 2022, presso la “Saletta Minerva” di via Guglielmo Marconi 1, a Campobello di Licata. Sui tanti personaggi della cultura del secolo scorso, tentare un excursus che contempli nascite e scomparse può essere affettuosa ricerca, nostalgico revival, contestualizzazione storica, ma é certo che, ad esempio il 1922 fu generoso di personaggi importanti. Gli artisti Silvio Benedetto e Silvia Lotti, hanno voluto trattare artisticamente le figure di Enrico Berlinguer e Pier Paolo Pasolini, ai quali hanno dedicato parte del loro lavoro grafico e pittorico e, attualmente, stanno per dedicare un incontro evocativo nella Saletta Minerva di Campobello di Licata, spazio che, attraverso diversi, continuativi appuntamenti artistico-culturali dei “Silvi”, si sta ormai affermando come abituale punto di incontro culturale non solo locale. Tra le opere in esposizione anche un disegno inedito su Enrico Berlinguer del maestro Benedetto. L‘artista italo argentino ha anche dipinto un ritratto di grandi dimensioni di Berlinguer su un masso della “Valle delle Pietre Dipinte” dedicata alla Divina Commedia, situata a Campobello di Licata e su Berlinguer ha anche realizzato le illustrazioni incluse nel libro «Ballata per un Uomo» di Calogero Gueli del 1985. 

Silvia Lotti, che oltre ad essere pittrice è anche scrittrice, ha curato l’inclusione di testi di Pier Paolo Pasolini per alcune regie del “Teatro negli appartamenti” di Silvio Benedetto. Recentemente la Lotti, su Pasolini ha realizzato una sequenza di disegni che l’ha infine condotta al dittico «Epilogo», opere queste ultime, inedite, recensite da Stefano Casi direttore artistico di “Teatri di Vita” a Bologna ed appassionato specialista di questo importante letterato del Novecento italiano. 

“Non c’è prologo e non c’è epilogo nell’orizzonte dell’ultimo Pasolini – scrive Casi – perché così è la realtà, un flusso inarrestabile, che rende inutile la creazione di opere chiuse, presentando al loro posto opere che mai si faranno o che è bello solo sognare. Nel progetto di Silvia Lotti dedicato a Pasolini – continua il critico – c’è un po’ di questa vertigine tra il desiderio di rappresentare, la volontà di raccontare e l’impossibilità di trovare una fine e una completezza all’interno della cornice dell’opera.”. 

«Epilogo» è anche il titolo della mostra della Lotti che si aprirà il prossimo dicembre a Casa Sciascia, col patrocinio del Comune di Racalmuto e della Regione Sicilia (Assessorato ai Beni culturali), del Centro Pier Paolo Pasolini di Agrigento e della “Strada degli scrittori”, nel quadro dei festeggiamenti del centenario della nascita di Pier Paolo. Anche la sequenza «Epilogo», in anteprima, si troverà nella Saletta Minerva di Campobello di Licata per una settimana, a partire da sabato 19 novembre 2022.

La mostra dedicata ai due personaggi proseguirà fino a venerdì 25 novembre.