Molestano sessualmente 2 ragazze e un ragazzino: denunciati 2 tunisini

Sono scappati dal centro di Villa Sikania, a Siculiana, e hanno raggiunto il terminal degli autobus di piazzale Rosselli ad Agrigento. Qui hanno visto due ragazze e un ragazzino in attesa del bus per Fontanelle, e hanno iniziato a importunarli e molestarli. Apprezzamenti, ma anche gesti inequivocabili, perché si sono ripetutamente toccati le parti intime. I tre, due sorelle di 15 e 18 anni, e l’adolescente di 14 anni, tutti di Agrigento, hanno chiamato il numero unico d’emergenza 112. E hanno chiesto aiuto al conducente dell’autobus, appena giunto in piazza, e le ragazze hanno avvisato telefonicamente il papà. A quel punto i due immigrati si sono allontanati.

In pochi minuti sul posto sono piombati i carabinieri del nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Agrigento. Sono state avviate le ricerche, mentre la ragazza più grande si è recata in caserma, dove ha formalizzato la denuncia. I militari dell’Arma ci hanno messo davvero poco a rintracciare i due tunisini, nei pressi della via San Vito. Avevano ancora in tasca la targhetta di Villa Sikania dove, dopo lo sbarco del primo settembre a Lampedusa, erano stati portati, e dove avevano ultimato la sorveglianza sanitaria anti-Covid. Sono stati riconosciuti grazie alle indicazioni sull’abbigliamento, e ad una descrizione fisica fornita dai tre agrigentini.

Entrambi sono stati denunciati, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica, per l’ipotesi di reato di molestie sessuali, poi riaccompagnati nella stessa struttura dalla quale si erano allontanati.