“Modello Camilleri per giovani Scrittori”, otto alunni del Politi nella top 15

Due giovani dell’istituto agrigentino conquistano il podio

 

Ha avuto luogo, in videoconferenza, l’evento di premiazione della prima edizione del Premio Letterario Nazionale “Modello Camilleri per giovani Scrittori”. Durante la cerimonia, disponibile peraltro in streaming sui canali social dell’Istituto Comprensivo Statale “Andrea Camilleri” di Varallo Pombia (NO), sono stati premiati i migliori elaborati, richiesti nella forma di racconto breve in lingua italiana mista a dialetto, che meglio onorassero la memoria dell’ormai defunto maestro e, contemporaneamente, che fossero prova dell’estro e della personalità dei partecipanti.

La giuria, composta da Thomas Mackinson (giornalista), Benedetta Bonacina (scrittrice e regista teatrale), Daniela Faggion (scrittrice ed editor) e Maria Rita Di Natale (docente e rappresentante dell’Associazione culturale “La Strada degli Scrittori” di Agrigento), ha quindi decretato i quindici migliori racconti provenienti dalle due diverse categorie (Scuole Secondarie di Primo Grado e Scuole Secondarie di Secondo Grado) per un totale di trenta elaborati, organizzati in una raccolta e pubblicati a cura degli organizzatori.

Inoltre, ai primi tre classificati di ciascuna categoria sono stati assegnati rispettivamente dei tablet (secondo e terzo classificato) e dei computer portatili (primo posto), oltre ad una targa che attesta la partecipazione al concorso e il merito riconosciuto. Ponendo l’attenzione sulla categoria delle Scuole Secondarie di Secondo Grado, il Liceo Scientifico e delle Scienze Umane “R. Politi” di Agrigento può vantare ben otto alunni nella top 15, tra i quali due si trovano direttamente sul podio. Nel particolare, ricordiamo: Manuel Miccichè al quattordicesimo posto, Federica Volpe all’undicesimo, Marco Vinciguerra al decimo, Giada Bonomo all’ottavo, Alba Mula al settimo e Gabriele Butticè al primo. Sul podio, invece, trionfa Stefano Lombardo (appartenente al suddetto Liceo Scientifico e delle Scienze Umane) sul terzo gradino, preceduto da Ludovico Simone, alunno del Liceo Classico e Musicale “Empedocle” di Agrigento, mentre il primo posto è conquistato da Luca Gambino, anche lui del “Politi”. Un trionfo di creatività, lettura e scrittura, che fa ben sperare nel futuro di giovani che credono dell’immortalità del pensiero e dell’arte, tramandando di generazione in generazione quello stile espressivo puro e diretto del quale Andrea Camilleri fu ideatore e maestro.