Mediazione linguistica: inizia un nuovo anno. Giunta di Agrigento approva tirocini curriculari

Nell’aula Magna “Luca Crescente” del Consorzio universitario di Agrigento inaugurato l’anno accademico 2021/2022 del corso di Studi Superiori per mediatori linguistici e culturali (e. classe di laurea L-12), Agorà Mundi. La triennale di mediazione linguistica Agorà Mundi è un’eccellenza che opera nel territorio agrigentino, si avvale di docenti di altissimo livello e offre ai propri iscritti un percorso di formazione completo nello studio delle lingue araba (500 ORE), inglese, francese e spagnola oltre a tutte le altre materie curriculari previste dal piano di studi, e, con un percorso di tirocinio convenzionato con i principali enti pubblici e privati al fine di immettere concretamente i propri laureati nel mondo del lavoro. Marco Vullo , Assessore ai servizi sociali del Comune di Agrigento, a margine dell’inaugurazione, esprime viva soddisfazione per le azioni intraprese dal Consorzio e in special modo per il Corso di Laurea in Mediazione Linguistica e Culturale, Agorà Mundi. “Voglio ringraziare pubblicamente -afferma- il Presidente dell’Ecua , Nenè Mangiacavallo, Paola Savona La Sala e tutti gli organizzatori per l’invito e la partecipazione alla bella giornata di ieri, lo start dell’anno accademico nel nostro polo universitario. La mia presenza e della collega Roberta Lala , Assessore alle pari opportunità, oltre a sottolineare l’attenzione che ripone l’ Assessorato ai servizi sociali e l’amministrazione Miccichè per il prosieguo delle iniziative corsuali e formative che finalmente hanno rilanciato l’Ecua con una programmazione e un’offerta per gli studenti ampia e finalizzata a figure professionali che sono realmente spendibili per un territorio di frontiera e al centro del Mediterraneo quale è la provincia agrigentina, non è stata solo di mera testimonianza. Ritengo che questo corso di laurea in Mediazione è essenziale per potenziare e implementare i servizi sociali e di integrazione culturale e lavorativo in termini sostanziali e concreti. Infatti i cittadini extracomunitari, possono trovare ristoro e una guida attraverso figure di alta specializzazione e competenza che solo il Mediatore linguistico e culturale seguendo questo corso di studi possiede. Infatti nel mio intervento ieri ho annunciato una grossa novità che giova sia all’Ecua, sia all’Assessorato ai servizi sociali di Agrigento nel processo di facilitazione, integrazione e di inclusione socio-lavorativo per i cittadini extracomunitari, abbiamo deliberato in Giunta e ringrazio per il lavoro svolto la collega Lala, e a breve firmeremo un protocollo di intesa con lo schema di convenzione, tra il Comune e la Scuola di Studi Superiori per Mediatori Linguistici, Agorà Mundi, per attivare i tirocini curriculari nei confronti degli iscritti al Corso di Mediazione. La piena sinergia istituzionale non farà altro che potenziare i servizi dell’Assessorato e attraverso queste figure con il loro background formativo, in maniera da essere competitivi e veloci nel dare risposte e percorsi a 360 gradi per una messe di cittadini che finora hanno avuto poche possibilità nel processo di inserimento lavorativo e sociale perché mancavano figure come il Mediatore che sono centrali in qualsiasi progetto e percorso di integrazione nel tessuto agrigentino.”