L’Onda di Carmelo Pullara si allunga, pronta una seconda lista

L’Onda di Carmelo Pullara si allunga. Dopo la prima lista pronta anche la seconda, si chiama “Noi” e fa riferimento sempre al deputato regionale. “Dopo la prima lista di candidati, ne abbiamo completato una seconda”. Ammette Pullara che vuole dare un forte impulso alla campagna elettorale. Se nella prima lista figurano big e nomi illustri come l’oncologa Linda Librici, della seconda fanno parte soprattutto giovani e volti nuovi della politica. Il deputato regionale eletto con Idea Sicilia Popolari e Autonomisti Musumeci Presidente, nel collegio di Agrigento, attualmente Vice Presidente Commissione “Salute, Servizi Sociali e Sanitari”, punta molto su professionisti del modo della sanità, ma anche del turismo e della società civile.

Ed anche se non ha ancora sciolto le riserve su quale dei tre candidati in campo appoggiare, sembra che tra Calogero Firetto, Marco Zambuto e Franco Miccichè, l’attuale sindaco sia quello più accreditato. Intanto sia il sindaco Calogero Firetto che il candidato Franco Miccichè continuano ad incontrare potenziali consiglieri comunali. Se il primo è alle prese con il convincere gli indecisi e recuperare i rapporti con i delusi, il secondo lavora per consolidare alleanze. “Ho avuto e sto avendo tanti incontri e tante proposte – dice Miccichè – accetto la collaborazione di tutti ma saranno i cittadini a scegliermi, se vorranno, per quello che voglio fare insieme a un sempre più vasto gruppo di collaboratori. Altrimenti possono andare ad accordarsi altrove, io non cambierò le mie scelte a due mesi dalle elezioni”.

Un messaggio chiaro rivolto a chi va a bussare per chiedere eventuali posti in giunta o meglio ancora accordi sull’elezione del presidente del consiglio comunale. 

Con Marco Zambuto rimangono ancorati Cambiamo, UDC e Forza Italia, mentre Diventerà Bellissima sta avendo difficoltà a chiudere la lista. 

“In merito alle elezioni amministrative di Agrigento – ribadisce Giusi Savarino – come deciso in sede provinciale e come ribadito sui tavoli regionali, Marco Zambuto è la scelta che per Agrigento più ci entusiasma: Zambuto sindaco vuol dire tornare alla politica dell’ascolto, al servizio della città e dei suoi abitanti, col sorriso di chi sa guardare al futuro con speranza”. 

Lega e Fratelli d’Italia al momento sembrano più presi della questioni legate all’emergenza sbarchi. Facendo riferimento ai due autisti di un autobus che trasportava migranti, risultati positivi al covid, il dirigente di Fratelli d’Italia Lillo Pisano, afferma: “Tanto tuonò che piovve, il blocco navale rimane l’unica soluzione”. I Leghisti invece questo pomeriggio terranno un sit-in a San Leone a difesa del leader Matteo Salvini, mandato a processo per questioni legate all’immigrazione.