Licata a rischio zona rossa, il sindaco: “Basta irresponsabilità”

Nella sola giornata di ieri a Licata si sono registrati ben 30 nuovi contagi, e si sta attendendo l’esito di altrettanti tamponi. Una situazione gravissima, che potrebbe costringere il Presidente della Regione, già nelle prossime ore, a dichiarare la “Zona Rossa”.

Dal sindaco Pino Galanti arriva un appello alla popolazione.

“E’ il momento di dire basta – sono le parole del primo cittadino – all’irresponsabilità. Evidentemente, numeri alla mano, i recenti appelli alla prudenza non sono serviti a nulla. Gli assembramenti sono continuati, malgrado i serrati controlli. In tanti, probabilmente, hanno sottovalutato il fatto che il virus continua a circolare, eccome”.

“Mi rivolgo – ha aggiunto il sindaco – a tutti: soprattutto in questo week end rimanete a casa, uscite solo in caso di estrema necessità. I giovani non si concentrino nelle piazze, negli abituali luoghi di ritrovo, non si fermino davanti ai locali. E’ a rischio la salute dei vostri genitori, dei vostri nonni. Non solo, se verrà dichiarata la “Zona Rossa” ogni attività commerciale sarà chiusa e questo costituirebbe un colpo durissimo alla già precaria economia licatese. Basta, basta, basta! Il momento è difficilissimo, senza il contributo di tutti la situazione precipiterà a breve”.