Lampedusa chiama Nizza: “Martello solidale coi francesi”

La solidarietà di Lampedusa a Nizza, nel messaggio che il Sindaco Totò Martello rivolge al Sindaco Christian Estrosi

(di seguito, il testo del messaggio pubblicato dal Sindaco di Lampedusa e Linosa Totò Martello sulla sua pagina facebook)

Caro Christian Estrosi, Sindaco di Nizza

ti scrivo per esprimere la profonda solidarietà e vicinanza, mia personale e della Comunità dell’Isola di Lampedusa, nei confronti dei familiari delle vittime del drammatico attentato di Nizza, dei vostri Concittadini e dell’intero Popolo francese. Ma ritengo che questo terribile evento sia anche un attentato alle radici ed all’anima dell’Europa. Un’Europa che oggi deve trovare le ragioni dell’unità, per poter affrontare la sfida al terrorismo e per spegnere i focolai di estremismo ed intolleranza che rischiano di aprire pericolose falle nel nostro tessuto sociale. Il contrasto al terrorismo deve avvenire a vari livelli, ma bisogna evitare fuorvianti slogan che porterebbero a strumentalizzare quanto successo: leggiamo sui giornali che alcuni deputati francesi chiedono lo sbarramento delle frontiere, come se il terrorismo fosse determinato dai flussi migratori.

Serve, dunque, la massima attenzione per fare in modo che il tema del rafforzamento delle misure di sicurezza non sia associato, anche di fronte all’opinione pubblica, al concetto di “chiusura delle frontiere” o “respingimento dei migranti”. Perché l’Europa deve essere forte e ferma nel contrastare ogni odiosa minaccia, ma non deve mai arretrare sul terreno del rispetto dei diritti umani. Di certo il tema della gestione dei flussi migratori ha bisogno di un nuovo approccio e di una visione davvero condivisa a livello Comunitario perché Brahim Aoussaoui, l’attentatore di Nizza, non è sbarcato a Lampedusa, è sbarcato in Europa.

Lampedusa è un’Isola di Pace ed è pronta a fare la propria parte per avviare un percorso che possa portare a rafforzare il dialogo e la collaborazione internazionale, in un Mediterraneo sempre più crocevia di destini e vite umane.

Caro Sindaco, il nostro pensiero è rivolto a Nizza, è il momento di rispettare il dolore della vostra Comunità.