La ristrutturazione della cucina: idee e costi

La cucina costituisce uno degli ambienti più pratici e più apprezzati della casa. In fin dei conti è anche una di quelle stanze in cui si trascorre la maggior parte della giornata. Per questo è fondamentale tenerla sempre in buono stato. Innanzitutto occorre scegliere dei materiali di qualità, che, quando vengono installati bene, possono durare a lungo nel tempo. Naturalmente ci sono anche delle esigenze estetiche che vanno rispettate, anche per fare in modo che l’atmosfera che si crea in cucina sia particolarmente calda ed accogliente. A volte è necessario intervenire con dei buoni lavori di ristrutturazione per tenere la cucina in buone condizioni. Ma quali possono essere le idee per ristrutturare la cucina? E, inoltre, quali sono i costi a cui si va incontro? Scopriamone di più.

Le idee per la ristrutturazione della cucina

Su Preventivone.it puoi trovare molte idee sia per quanto riguarda i lavori di ristrutturazione sia per ciò che è relativo alle spese che dovresti sostenere. Sicuramente tutto dipende molto dagli interventi che occorre realizzare.

A comportare qualche difficoltà potrebbe essere la ristrutturazione di un piccolo ambiente, per cui in questo caso la soluzione migliore potrebbe essere quella di trasformare una piccola cucina in un open space, abbattendo una parete e facendo un tutt’uno con il soggiorno.

Comunque quello che può contare in una cucina piccola potrebbe essere anche la distribuzione dei pensili in maniera che possa essere adeguata. Per quanto riguarda la scelta dei mobili, per esempio se questi sono di buona qualità come quelli realizzati in legno massello, forse la scelta migliore sarebbe quella di ristrutturare intervenendo direttamente sui mobili esistenti, piuttosto che smantellare tutto inserendo dei mobili nuovi.

Certo ci sono molte possibilità di cui tenere conto, perché a volte la ristrutturazione dei vecchi mobili della cucina potrebbe non rivelarsi altamente pratica e rapida, come invece sarebbero gli interventi per inserire dei mobili ex novo.

Specialmente le idee possono essere più complesse quando è necessario sostituire gli elettrodomestici e intervenire anche da questo punto di vista.

Insomma la ristrutturazione della cucina non è mai un intervento che può essere risolto in pochissimo tempo. Questo naturalmente incide anche sui costi. Tuttavia ricordati sempre che è di buona norma avere un budget a disposizione da tenere in considerazione, in modo da non andare ad incorrere in spese eccessive.

Inoltre un’altra regola importante potrebbe essere sempre quella di intervenire in tempo, piuttosto che lasciare che i lavori si accumulino comportando interventi esagerati soltanto all’ultimo momento.

Quanto costa ristrutturare la cucina

Ma veniamo al punto dei costi. Possiamo fare in questo caso degli esempi più pratici, che ci facciano capire anche quanto i costi possono essere variabili in base anche alle dimensioni della stanza. Per esempio per una cucina piccola di circa 6 metri quadri, potresti spendere da 1.800 euro a 2.400 euro.

Per una cucina media di 9 metri quadri i costi vanno da 2.600 euro a 3.000 euro. Prezzi più elevati per una cucina grande, per la quale dovrai calcolare almeno dai 3.000 ai 3.500 euro.

Calcola anche le spese soprattutto per quanto riguarda il rifacimento degli impianti, che possono essere anche ingenti. Per esempio un nuovo impianto idraulico della cucina con tre punti acqua ti potrà costare circa 540 euro. Un nuovo impianto elettrico con sette punti luce potrà avere un costo di circa 175 euro. Inoltre in cucina è fondamentale l’allaccio di un punto gas, anch’esso con costi non indifferenti, che si aggirano intorno ai 200 euro.

Quando hai bisogno di ristrutturare la cucina, ricordati sempre come sia essenziale rivolgersi ad una ditta specializzata, per cercare di capire se puoi risparmiare, anche attraverso il rilascio di diversi preventivi, che puoi mettere a confronto per scegliere con più consapevolezza.