Agrigento, procura sequestra Scala dei Turchi, un indagato

La Procura della Repubblica di Agrigento ha disposto il sequestro della Scala dei Turchi, uno dei siti paesaggistici più suggestivi e visitati dell’intera Sicilia, e destinata a diventare patrimonio Unesco.
Ad anticiparlo l’Adnkronos. L’ufficio diretto dal procuratore capo Luigi Patronaggio ha iscritto nel registro degli indagati Ferdinando Sciabbarrà, proprietario di parte della scogliera di marna bianca.
L’ipotesi di reato è di occupazione di suolo pubblico. Ad apporre i sigilli il personale della Capitaneria di porto di Porto Empedocle.

Lombardo, Procura arriva prima della politica.

“Ancora una volta la Procura arriva prima della politica…”. Lo ha detto all’Adnkronos Claudio Lombardo, Presidente di Mareamico che da mesi denuncia le condizioni della marna bianca, commentando il sequestro della Scala dei Turchi disposto dalla Procura di Agrigento. “Finalmente – dice Lombardo – si farà chiarezza e si utilizzeranno i luoghi come meritano”. E aggiunge: “Ora con l’area sotto sequestro partirà il processo di regolamentazione dell’area, finalmente”.