La donna è stata uccisa, tesi omicidio-suicidio

La pensionata ottantatreenne di Favara, Antonia Volpe è stata uccisa con un colpo di pistola, e il figlio, un operatore scolastico di 52 anni, Angelo Maria, si è tolto la vita con il revolver che era del padre defunto. Dopo una notte di interrogatori e verifiche, cambia la ricostruzione di quanto avvenuto ieri sera in via Bachelet a Favara.

La Procura di Agrigento, con il procuratore facente funzione Salvatore Vella e il pubblico ministero Chiara Bisso, sta indagando per omicidio-suicidio maturato in ambito familiare. Spazzata via la prima ipotesi investigativa, quella che l’uomo si fosse suicidato, e che la 83enne fosse morta per un infarto al miocardio.

I carabinieri della Compagnia di Agrigento, e della Tenenza di Favara, per tutta la notte, hanno ascoltato più persone, soprattutto l’altro figlio dell’anziana donna, che ha trovato i cadaveri.