Incendiato escavatore all’interno di un cantiere. Aperta inchiesta

La Procura della Repubblica ha aperto un’inchiesta, attualmente a carico di ignoti, sull’incendio cha divorato un escavatore, parcheggiato all’interno di un cantiere.
Il fatto è avvenuto, durante la notte, in contrada “Sancisuca”, alla periferia dell’abitato di Campobello di Licata. Gravi i danni riportati dal mezzo, quantificati in almeno 40mila euro.

L’escavatore è di proprietà di una ditta agrigentina che, si occupa dei lavori di movimento terra. Probabilmente qualcuno, approfittando dell’oscurità, e della strada praticamente deserta nelle ore notturne, dopo essersi intrufolato nel cantiere ha appiccato il fuoco al mezzo.

La scoperta poco più tardi. Sul posto carabinieri della Stazione di Campobello di Licata, i loto colleghi della Compagnia di Licata, e gli esperti della Scientifica dell’Arma. Gli elementi raccolti non lasciano alcun dubbio sull’attentato incendiario. Ignoti avrebbero cosparso di benzina l’escavatore, per poi appiccare il fuoco.  (FOTO ARCHIVIO)