Il prefetto Cocciufa incontra il sindaco di Favara: “Più controlli in città”

“Siamo molto soddisfatti di quanto emerso al termine del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica svoltosi stamattina e al quale abbiamo partecipato insieme all’assessore alla Polizia locale Laura Mossuto, elencando puntualmente tutte le emergenze della nostra città. La risposta da parte della Prefettura e dei vertici delle forze dell’ordine, è stata ovviamente più che positiva: già da questo mese partiranno delle attività di pattugliamento congiunto da parte di carabinieri e polizia municipale, mentre polizia di Stato e Guardia di finanza svolgeranno alcune attività mirate”. Ha dichiarato il sindaco di Favara Antonio Palumbo, a margine dell’incontro che si è tenuto questa mattina in Prefettura, a pochi giorni dall’omicidio del cardiologo Gaetano Alaimo, ucciso con un colpo di pistola da un suo paziente.

“L’impegno è che non si tratti di attività singole – continua il primo cittadino -, ma di un intervento organico che si protrarrà nel tempo e che vedrà anche momenti di sensibilizzazione pubblici per saldare il legame tra la città e lo Stato partendo dai giovanissimi. Non ho mai ritenuto che lo Stato non si occupasse di Favara: quello che oggi è particolarmente necessario è l’accrescere non solo la sicurezza effettiva, ma anche la percezione della stessa dei cittadini grazie ad azioni pubbliche, visibili. E’ questa è la strada che adesso potremo percorrere”.