Iacono (Pd): “Un’Agenda per il Sud, strumento per un’Italia più giusta e coesa”

Ci sarà anche la deputata agrigentina Giovanna Iacono il prossimo 3 dicembre a Palermo alla manifestazione “Verso il congresso del Pd, ripartiamo dai territori. Un’agenda per il Sud”, promossa da Giovanni Panepinto, Renzo Bufalino, Gandolfo Librizzi e Daniele Vella. “Lo farò – dice Iacono in una nota – con lo spirito di chi crede, e vuole continuare a credere a questo partito, in uno dei momenti più difficili per i Dem e per il sud del Paese, oggi ancora incapace di recuperare il gap con il Nord e malversato da un Governo che non ha nessun interesse a far sì che questo divario venga colmato. Apprezzo questa iniziativa per le sue finalità: un’Agenda per il Sud, può essere strumento per un’Italia coesa, nuova e più giusta. Guardiamo con attenzione a temi come la povertà economica ed educativa, l’assenza di  infrastrutture e la mancanza di azioni per la tutela ambientale, e all’occasione offerta dal PNRR, risorsa per la crescita e lo sviluppo, di cui potrò occuparmi nella commissione Politiche dell’Unione Europea di cui faccio parte”. Al centro del dibattito politico è oggi l’autonomia differenziata che, dice ancora Iacono, “così come è stata concepita e così come la si vuole portare avanti, sarà solamente l’ennesimo schiaffo verso territori, in particolare verso la Sicilia, che da troppo tempo vivono nella marginalità e nell’isolamento socio-economico. Dire fermamente ‘no’ a questa proposta è l’unica strada effettivamente praticabile, contro il rischio oggettivo che possano venire meno l’unità e la coesione nazionale e che possa aumentare maggiormente le disparità. I temi del Sud devono essere predominanti anche all’interno della visione che il Partito Democratico ha dell’Italia e del Paese e saranno posti al centro del dibattito congressuale”.