Giornata per la Vita, presentato il messaggio dei Vescoi italiani

Presentato il messaggio dei Vescovi italiani per la 41ma Giornata per la vita che si celebrerà domenica 3 febbraio 2019.

Il tema del messaggio dei vescovi di quest’anno ci regala uno spunto meraviglioso per la nostra riflessione: E’vita, è futuro.

La difesa della vita abbraccia molteplici situazioni, ma nel Movimento per la vita e nei CAV è iscritta la specificità del servizio a coloro che sono i più dimenticati di cui nessuno vuol parlare : i bambini non ancora nati oggi soppressi in numero sconfinato. E’ vero, la vita va difesa in tutti i suoi momenti, ma nessuno sostiene che il povero non è un uomo, che il tossicodipendente, il malato, il profugo, il migrante, la vittima di violenza non sono esseri umani. Viceversa il bambino concepito e non ancora nato non viene riconosciuto come un essere umano, il suo scarto è totale, deve essere escluso anche dalla mente ed impedito lo sguardo su di lui. La sua distruzione prima che fisica è mentale. Ed è per questo che Madre Teresa lo definiva il più povero tra i poveri e se ancora il bambino in utero è malformato è ancora più povero.

Il Centro Aiuto alla vita, don Guanella di Agrigento, opera nel territorio da 19 anni e  si mette a servizio delle donne che devono affrontare una maternità difficile o indesiderata, cercando di rimuoverne le cause con un sostegno materiale e affettivo per evitare l’aborto, quindi rappresenta un’alternativa umana a una mentalità di morte, un voler condividere le difficoltà della madre, un volere tenere idealmente per mano quel figlio per accompagnarlo nel viaggio verso la nascita, accogliendo la sua mamma; è un accogliere per aiutare ad accogliere.

Quest’anno i Centri di Aiuto alla vita della provincia di Agrigento insieme con la Pastorale della salute dell’Arcidiocesi hanno voluto sottolineare il tema della Giornata arricchendolo di più eventi nei giorni che vanno dal 1 al 9 febbraio.

 Venerdì 1 febbraio,nella cappella dell’ospedale di Agrigento alle ore 18, ci sarà un’ora di adorazione per la vita.

Giorno 3 febbraio nelle varie parrocchie di Agrigento il CAV offrirà le primule il cui ricavato andrà a sostenere le mamme assistite che si trovano ad affrontare una maternità difficile o indesiderata.

Gli appuntamenti si concluderanno sabato 9 febbraio alle ore 16,30 con il Convegno Diocesano presso il Castello Chiaramontano di Favara per un maggiore approfondimento del tema del messaggio dei Vescovi : E’ vita . E’ futuro

 

Il CAV – Opera don Guanella di Agrigento