Generazioni Consapevoli, successo il seminario per genitori dell’Associazione

Agrigento, un successo il seminario per genitori dell’Associazione Generazioni Consapevoli.

Tanti applausi per i relatori presentati dal Presidente Achille Furioso. Hanno relazionato il Vice Questore Francesco Re della Polizia Postale, il sociologo Francesco Pira e i Dirigenti Scolastici Alfio Russo e Annamaria Sermenghi.

Agrigento – Apprezzato da tutti gli intervenuti l’evento pubblico promosso dall’Istituto Anna Frank e dall’Associazione “generAzione consapevoli”, presieduta dall’ingegnere Achille Furioso, per permettere ai genitori di conoscere il mondo social e condividere opportunità e prevenire i rischi  per i figli. Affollatissima la sala della Scuola “Vincenzo Reale” a Fontanelle, plesso del suddetto Istituto Anna Frank di cui è Dirigente Scolastico il professor Alfio Russo. E’ stato quest’ultimo a fare gli onori di casa davanti a 150 persone che hanno ascoltato con grande interesse gli interventi dei relatori.

I lavori sono stati introdotti dal professor Alfio Russo, che è anche Vice Presidente dell’Associazione,  e dopo  i saluti del suo presidente,l’ingegnere Achille Furioso, hanno svolto le relazioni nell’ordine il professor Francesco Pira, sociologo e docente dell’Università di Messina, il Vice Questore dottor Francesco Re, vice dirigente Compartimento Polizia Postale Sicilia Occidentale e la professoressa Annamaria Sermenghi, Dirigente Scolastica del Liceo Empedocle di Agrigento.

Un pomeriggio ricco di spunti e di notizie per i genitori presenti molti di più dei cinquanta iscritti all’Associazione “generAzioni consapevoli”. “La nostra attività di volontariato – ha sottolineato il Presidente Furioso – vede impegnati genitori, professionisti, esperti che si mettono a disposizione per un cammino che fino ad oggi si è rivelato fruttuoso. La folta presenza e la costanza con cui i soci, le istituzioni e i media ci seguono e ci supportano sono la testimonianza che il nostro lavoro è apprezzato e che c’è bisogno di una realtà come la nostra. Intendiamo perseguire nella strada della promozione di un continuo dibattito costruttivo con le famiglie e con il mondo dei genitori in particolare, rispondendo a quello che è un bisogno di supporto di cui essi necessitano, utilizzando i social, stavolta, in maniera virtuosa per divulgare i contenuti dei nostri incontri. A tal proposito l’ing. Furioso ha ricordato la pagina Facebook di “generAzioni consapevoli” , curata dai Web Manager Gerlando Picone e Giusy Callari, dove sono stati postati gli eventi svolti e il dibattito che ne è sorto e che sta diventando un punto di riferimento per molti.” 

Nella sua relazione il sociologo Francesco Pira, Vice Presidente dell’Associazione, ha parlato dei recenti casi di cronache hanno visto coinvolti adolescenti in chat criminali e razziste, ma anche dell’incauto acquisto di un divano di una bimba di due anni. Sono stati gli spunti per dimostrare attraverso dati di ricerche e interpretazione sociologiche il momento delicato che stiamo vivendo e le nuove emergenze educative.

“I SOCIAL NETWORK e gli strumenti tecnologici ad essi connessi sono ormai i luoghi prevalenti di costruzione identitaria. Dove definire anche la propria intimità, sessualità, genere. Assistiamo ad una VETRINIZZAZIONE delle identità e delle relazioni .I social sono il luogo dove si realizza:

La proiezione che ciascuno vuole dare di sé stesso. E dove gli altri ci ridefiniscono attraverso il loro gradimento”. Ha detto il professor Pira.

La Polizia Postale ha illustrato i principali reati su internet, sul cyberbullismo, sulla pedopornografia; ha fornito alcuni consigli ai genitori e proiettato vari video significativi che hanno stimolato un interessante dibattito con il pubblico che il Vice Questore Francesco Re ha gestito con grande competenza, chiarezza e affabilità, ricevendo tantissimo consenso dalla qualificata platea di genitori, docenti e alunni.

La prof.ssa Anna Maria Sermenghi, Dirigente scolastico del Liceo Classico “Empedocle”, ha illustrato i dettagli del progetto, “Service Learning “Costruire Città Affidabili”, a cui “generAzioni consapevoli ha aderito con specifico protocollo di intesa, sempre nell’ottica della co-costruzione di opportunità utili alla crescita dei giovani di oggi