Gela FC – Akragas 0-2: decidono Mansour e Neri

L’Akragas espugna il “Presti” di Gela grazie ad una sontuosa prestazione del collettivo. I biancoazzurri hanno vinto con il più classico dei risultati, 2 – 0, con un gol per tempo: Mansour e Neri i marcatori.

Le reti potevano essere di più ma anche contro il Gela FC, la squadra di mister Terranova ha prodotto tanto e sprecato almeno sei limpide palle gol. L’attaccante Vitelli ha pure colpito una clamorosa traversa, con un tiro da fuori area. Vittoria mai messa in discussione e meritata ampiamente. Il portiere Elezaj ha compiuto una sola parata, su tiro ravvicinato dell’ex Pardo nel primo tempo. Prima del vantaggio di Mansour, la capolista ha sfiorato il gol con Pavisich e Semenzin.
Trovato lo zero a uno, con la conclusione ravvicinata del numero dieci akragantino, la formazione biancazzurra ha continuato ad attaccare alla ricerca del raddoppio, sfiorato più volte.
Nella ripresa l’Akragas parte fortissima e continua a creare pericolo alla porta di Di Martino. Palle gol a raffica e Gela che si salva anche con un po di fortuna.
Pavisich fallisce il gol del due a zero a tu per tu con la porta avversaria, dopo un’uscita a vuoto del portiere gelese. Il colpo del ko lo piazza il difensore Dario Neri: punizione cross dalla sinistra di Garufo, risposta corta del portiere di casa e tap in vincente del centrale akragantino. Poi l’Akragas controlla il match e porta a casa l’intera posta in palio. La squadra ha dedicato la vittoria odierna a Cristian Caccetta, uscito anzitempo per infortunio e trasportato in ambulanza all’ospedale di Gela per gli accertamenti del caso, e al presidente Giuseppe Deni che oggi non ha potuto seguire fisicamente la sua Akragas.