I cani dei cacciatori non sono registrati: scattano le multe

Due cacciatori sono stati sanzionati, a seguito di controlli effettuati dalle guardie giurate del Nucleo provinciale del WWF. Il Comune di Caltanissetta ha emesso un’ordinanza-ingiunzione a carico di un cacciatore, residente a Sommatino, che utilizzava un cane non iscritto all’anagrafe canina, e privo di microchip identificativo, per un importo di 184 euro.

Anche il Comune di Mazzarino ha emesso un’ordinanza-ingiunzione a carico di un altro cacciatore, quest’ultimo di Canicattì, sempre per violazione delle norme regionali veterinarie, comminando una sanzione di 280,33 euro.

In entrambi i casi, il procedimento sanzionatorio è scaturito dai controlli venatori e zoofili effettuati periodicamente dalle guardie Wwf, che svolgono un’attenta e rigorosa attività di polizia amministrativa, e di vigilanza ambientale in tutti i comuni del Nisseno.