Futsal serie B: Pareggio “amaro” nel derby tra Canicattì e Mascalucia

CANICATTI’. La partita con il Mascalucia lascia l’amaro in bocca a tutto l’ambiente biancorosso. Un pareggio che sa di beffa per come si era messa la partita. Due settimane di calcio non giocato per i biancorossi, quindici giorni tormentati causa infortuni fanno si che mister Castiglione ieri contro i catanesi ha dovuto fare a meno di Roccaro, Marino e Madonia, ai quali poi si è aggiunto anche l’infortunio di Cottone, costretto ad uscire.
Pronti via si va subito sotto, ma la squadra è brava a reagire trovando il pareggio con uno strepitoso Lucchese. I biancorossi fanno la partita ma sono di nuovo i catanesi a riportarsi in vantaggio per 2-1.
Mister Castiglione predica calma, al 12esimo è ancora Lucchese, immarcabile, dopo una splendida azione a riportare in parità la gara. Galvanizzati i biancorossi premono per chiudere il primo tempo in vantaggio e ci riescono con un imbeccata di Cottone che mette Furno da solo davanti la porta. Suola destra e tocco di sinistro a mettere fuori tempo il portiere avversario.
Primo tempo che finisce 3-2.
Nei primi minuti della ripresa succede quello che non ti aspetti, biancorossi chiusi nella metà campo con gli ospiti aggressivi alla ricerca del pareggio che trovano dopo 3 minuti.
Questo serve a risvegliare i padroni di casa che dopo alcune belle giocate non finalizzate si riportano in vantaggio con un’azione meravigliosa da manuale del Futsal iniziata da Cottone, Lucchese e ancora Cottone che la mette dentro per Cascino, che davanti la porta non può far altro che insaccare, 4-3.
Ma come spesso accade in queste prime giornate, i biancorossi non riescono a tenere il vantaggio, e ancora una volta si fanno raggiungere su calcio d’angolo, il vero tallone d’Achille di queste prime giornate.
Mancano 7 minuti alla fine, un’eternità per il Futsal. Si chiama il time out, mister Castiglione raccoglie le idee e i giocatori eseguono, dopo 2 minuti si ritorna in vantaggio con un tiro del capitano Isgró leggermente deviato che mette fuori gioco il portiere avversario.
I biancorossi non arretrano ma anzi cercano il gol del ko finale che potrebbe arrivare con Sirone che addomestica una palla difficile e si mette a tu per tu col portiere che però riesce a neutralizzarlo.
Manca un minuto il Mascalucia tiene palla sulla mediana, azione blanda, ma che si rivela fatale per i biancorossi che non riescono ad intercettare un tiro non irresistibile che viene deviato, ingannando Orlando il quale non trattiene per il tapin vincente del pivot catanese.
Parità 5-5 che appunto sa di beffa.
Arriva il fischio finale che lascia delusione tra le file biancorosse per non essere riusciti a portare a casa i 3 punti.
Resta la consapevolezza che questo è un periodo che gira male perche nessuna squadra può far a meno dei giocatori citati precedentemente ma questa non vuol essere una scusante ma un dato di fatto.
Menzione particolare va fatta per un giocatore che sta mantenendo le promesse, ovvero Vincenzo Lucchese, miglior in campo, ha difeso, attaccato e dato tutto quello che aveva, vero trascinatore di queste prime giornate.