Furto di 300 prodotti tra scarpe e vestiario, chiesta condanna

Insieme ad un complice è accusato di avere forzato e piegato le portiere di un’autovettura, riuscendo a portare via  alcune centinaia di paia di scarpe, e capi di abbigliamento.Il pubblico ministero Manuela Sajeva, al termine della sua requisitoria ha chiesto la condanna a tre anni e quattro mesi di reclusione per il noto Gianluca Infantino, 33 anni, di Agrigento, e due anni per Samuel Pio Donzì, 20 anni.

Il processo, con il rito abbreviato, è in corso di svolgimento davanti al Gup del Tribunale di Agrigento. Gli imputati sono difesi dagli avvocati Calogero Lo Giudice e Fabio Inglima Modica. Il commerciante, con regolare licenza, si è costituito parte civile, con l’assistenza dell’avvocato Leonardo Marino. L’11 settembre sarà emessa la sentenza.

Sono accusati dell’ipotesi di reato di furto. La vicenda risale al 5 ottobre dell’anno scorso. I due – secondo l’accusa – sarebbero entrati all’interno del parcheggio pluripiano denominato “Atenea Parking”, in via Empedocle,  e dopo avere scassinato i due sportelli laterali di una Ford Escort, di proprietà di un commerciante, si sono impossessati di 225 paia di scarpe, 40 paia di jeans , 10 giubbotti, e 30 magliette, per uomo e donna.